Pronostico Milan-Juventus, Serie A: info, formazioni, streaming, 7 luglio 2020

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Martedì 07 luglio 2020 alle ore 21:45 Milan-Juventus. Info, formazioni, come vederla in tv e in streaming e pronostico Mr. Owl.

Il Milan sfida la capolista Juventus nel big match della 31ª giornata di Serie A, allo stadio Meazza di Milano.
Tra le due squadre una rivalità storica che ha deciso tanti campionati in Italia, un match che ha sempre enorme appeal e tanti ascolti. Sarà il 174° scontro tra Milan e Juventus. Entrambe arrivano da due vittorie importantissime che hanno alimentato le loro speranze di arrivare ai rispettivi obiettivi, l’Europa League per il Milan e lo Scudetto per la Juventus.
Curiosità interessante: ci sono stati più di 2,5 gol in uno soltanto degli ultimi dieci scontri diretti giocati a San Siro. All’andata allo Stadio Allianz di Torino si è imposta la Juventus per 1 a 0 con gol di Dybala al 77’.
Ecco ora il pronostico di Milan Juventus e le indicazioni di Mr. Owl.

Pronostico MILAN JUVENTUS

Il Milan padrone di casa viene dalla grande vittoria 0-3 in trasferta contro la Lazio, risultato importantissimo ed anche non pronosticabile prima del match. I rossoneri non perdono dalla gara casalinga contro il Genoa, giocata prima della sosta. Milan che si trova attualmente al 6′ posto in classifica con 46 punti, in piena zona Europa League e che vorrà dunque riconfermarsi.

Juventus che viene invece da ben 4 vittorie consecutive tra campionato e Coppa Italia, di cui l’ultima 4-1 nel derby casalingo contro il Torino. I bianconeri si trovano in questo momento in testa alla classifica con 75 punti, a +7 sulla Lazio seconda, e potranno dunque in caso di successo potenzialmente chiudere il discorso Scudetto.

Le ultime sulle formazioni

Con l’ormai classico 4-2-3-1, la formazione rossonera vedrà Donnarumma tra i pali e una linea difensiva composta da Andrea Conti, Simon Kjaer, Alessio Romagnoli e Theo Hernandez. In mediana agiranno Bennacer e Kessie. Sulla destra occasione per Saelemaekers, mentre Bonaventura va verso la conferma sulla trequarti e Calhanoglu dovrebbe invece agire sulla fascia sinistra. In attacco ancora staffetta tra Ibrahimovic ed Ante Rebic.

La Juventus si presenterà all’appuntamento sicuramente senza gli squalificati de Ligt e Dybala, oltre ai lungodegenti Demiral, De Sciglio e Khedira. Rientrati in gruppo ieri Chiellini e Alex Sandro, Sarri potrebbe lanciare a sorpresa dal primo minuto il secondo. Tra i pali, dopo il record di Buffon, torna il polacco Szczesny, mentre Cuadrado è confermatissimo nel ruolo di terzino destro. Con Bonucci, al centro della difesa dovrebbe esserci Rugani, mentre in mediana è ballottaggio tra Matuidi e Rabiot, quest’ultimo apparso rinato nelle precedenti uscite. In avanti, spazio ad Higuain come punta centrale, con Ronaldo a sinistra e Bernardeschi a destra.

pronostico milan juventus

Maglie calcio a poco prezzo

Come vedere Milan-Juve in diretta TV e in streaming

L’anticipo Milan-Juventus sarà disponibile alla visione sul canale satellitare DAZN1 per i clienti che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. Gli utenti DAZN abbonati a Sky potranno anche seguire la partita in tv anche attraverso la app disponibile sul decoder Sky Q

Il pronostico di Mr. Owl

Le probabili formazioni di MILAN-JUVENTUS

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernández; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Bonaventura, Calhanoglu; Ibrahimovic. Allenatore: Pioli

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Rugani, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Higuain, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Sarri

Nel video che segue potete vedere il resoconto dell’andata.
E a proposito di video, non dimenticate di iscrivervi al canale YouTube di Giocatori di Lana Caprina, sempre pieno di contenuti.

Giocatori di Lana Caprina

Giocatori di Lana Caprina

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social e cercane altri nelle varie sezioni del sito.

Lascia un Commento

Il Mondo Lana Caprina

I nostri articoli sono dedicati a coloro che trovano un momento di gloria senza mai essere stati dei numeri uno, a quelli che ci sono rimasti nel cuore non per la loro tecnica o per i trofei in bacheca ma piuttosto per quel loro modo, unico ed assolutamente “caprino”, di essere.

Gli ultimi Articoli

Seguici su Facebook

Iscriviti al Canale YouTube

Vuoi fare pubblicità sul nostro sito?

Lasciaci la tua email e ti invieremo le nostre proposte.