Platini, la Stella di Euro 84

La stella di Michel Platini ha illuminato e guidato il cammino della Francia durante gli Europei del 1984, vinti dalla Nazionale transalpina.

Finalissima di Euro ’84. L’orologio dell’arbitro si sta avvicinando all’ora di gioco. L’attaccante francese Bernard Lacombe subisce fallo al limite dell’area da parte del difensore centrale della Spagna, Salva. Con il punteggio sullo 0-0, è il capitano e talismano della Francia Michel Platini a portarsi sul punto di battuta, davanti ad un “Parco dei Principi” stracolmo, in trepidante attesa del primo titolo internazionale dei “Bleus”. Volete sapere come va a finire? prima torniamo un po’ indietro…

La storia di Michel Platini

Nato nel comune di Joeuf in Lorena, nel nord-est della Francia, gli inizi di Platini nel calcio non sono affatto promettenti. A 16 anni fallisce un test respiratorio durante una prova con il Metz, finendo per svenire. Il medico del club dichiara che la sua ambizione di diventare un calciatore professionista è praticamente nulla, a causa del suo cuore debole e della difficoltà di respirazione. Ma fortunatamente il padre di Platini, Aldo, calciatore professionista dell’AS Nancy, riuscì a far entrare il figlio nella squadra riserve del club, segnando l’inizio di una delle carriere più gloriose della storia del calcio.
Straordinario centrocampista offensivo in grado di sfornare gol e assist a palate, Platini ha gradualmente scalato le classifiche per affermarsi come uno dei migliori, se non il miglior giocatore della Ligue 1. Dopo 7 anni con il Nancy, dove mette insieme 98 gol in 181 apparizioni, Platini passa al Saint-Etienne, con la cui casacca in tre anni vince uno scudetto.

Platini alla Juventus

Ma per conquistare il mondo del calcio c’era bisogno del palcoscenico adatto, della squadra giusta e del campionato migliore in cui competere. Ecco allora l’opportunità Juventus, alla ricerca di un nuovo numero 10 dopo la partenza di Liam Brady. Il ragazzo cui era stato detto che non ce l’avrebbe mai fatta a diventare un calciatore diventa ora la stella di una delle più grandi squadre del mondo. La capacità di Platini di leggere il gioco, la sua intelligenza calcistica che lo portava a inventare passaggi che altri non avrebbero mai osato neanche immaginare, lo hanno reso tra i calciatori più forti del mondo in quel momento.
“Che regista! Se voleva poteva infilare la palla nella cruna di un ago”, ha detto di lui Sir Bobby Charlton, leggenda del Manchester United e dell’Inghilterra, dopo averlo visto giocare.

Il cammino della Francia di Platini a Euro ’84

A livello internazionale, prima di Platini, il più grande trionfo della Francia era stato il terzo posto ai Mondiali del 1958. Nel Mondiale di Spagna ’82 i francesi avevano raggiunto le semifinali, perdendo ai rigori contro la Germania. Gli Europei del 1984, giocati in casa, hanno cambiato la storia della Nazionale francese. Con Platini stella e capitano, i “Bleus” hanno aperto il torneo contro la Danimarca a Parigi. È bastato un gol al 78′ di Platini per far registrare la prima vittoria. Quattro giorni dopo, hanno affrontato il Belgio a Nantes. Questa è la partita in cui la Francia ha consolidato la sua posizione di favorita per alzare l’ambito trofeo. Platini ha segnato una tripletta in un incredibile 5-0 finale. Il terzo e ultimo scontro della fase a gironi ha visto un’altra masterclass di Platini. L’ennesima tripletta con la maglia della Francia, questa volta nella vittoria per 3-2 contro la Jugoslavia, ha visto Platini chiudere la fase a gironi con ben 7 gol nelle prime 3 partite. In semifinale la Francia se la deve ora vedere con il Portogallo, al “Velodrome” di Marsiglia, con le speranze e i sogni di 55.000 tifosi sulle spalle di Platini.

platini euro '84

Maglie calcio a poco prezzo

Francia Portogallo Euro 84

24 minuti dopo l’inizio della partita, la Francia si aggiudica una punizione dal limite dell’area. Il portiere del Portogallo Manuel Bento si oppone con un miracolo alla traiettoria di Platini ma il terzino sinistro Jean-Francois Domergue accorre sulla ribattuta e fa 1-0. Dopo 50 minuti di battaglia, un colpo di testa di Rui Jordao riporta il punteggio in parità. La partita va ai supplementari. Il Portogallo, ancora con Jordao, trova il secondo gol della partita, portandosi avanti. E’ il momento dell‘ora o mai più per Platini. A sei minuti dalla fine Domergue, che festeggiava il suo compleanno, ha sorpreso tutti con il suo secondo gol. Il Velodrome diventa una bolgia e, con 60 secondi rimasti prima di mandare la Francia all’ennesima temuta lotteria dei rigori, Platini, con la maglia fuori dai pantaloncini e i calzini abbassati, trova il gol dall’interno dell’area. Una rete leggendaria, iconica, che manda lo stadio in delirio e la Francia in finale, con il sogno della vittoria a soli 90 minuti dalla realizzazione.

Platini e il successo a Euro 84

E torniamo ora dove avevamo cominciato, a quel calcio di punizione appena fuori area contro la Spagna durante la finalissima. Gli occhi di Platini cercano eventuali punti deboli nel muro o nel posizionamento portiere spagnolo. Quindi esplode un tiro carico d’effetto che scavalca la barriera e vola verso la porta di Arconada, che se lo vede rotolare alle spalle. Vantaggio per la Francia. I “Bleus” insistono per chiudere l’incontro con il secondo gol, e negli ultimi istanti di gioco Bruno Bellone sigilla la partita. La Francia vince i Campionati Europei 1984.
Oggi sono passati ormai quasi 40 anni da quella fatidica notte a Parigi, e dallo storico successo merito soprattutto di Platini, che ha segnato 9 dei 14 gol realizzati dalla Francia nel torneo in appena 5 partite.
Un campione che qualcuno ha descritto, durante quegli Europei, come “il violino principale in un sofisticato quartetto d’archi”.

I gol della Francia e di Platini a Euro 84

Nel video che segue potete rivivere tutti i gol della Nazionale francese durante Euro ’84, gustandovi i bellissimi gol e gli assist di Michel Platini, autentico mattatore, come abbiamo visto, di quella edizione degli Europei.

E a proposito di video, non dimenticate di iscrivervi al nostro canale YouTube sempre pieno di contenuti.

Giocatori di Lana Caprina

Giocatori di Lana Caprina

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo su tutti i Social

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo su tutti i Social

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Iscriviti
Notifiche
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Il Mondo Lana Caprina

I nostri articoli sono dedicati a coloro che trovano un momento di gloria senza mai essere stati dei numeri uno, a quelli che ci sono rimasti nel cuore non per la loro tecnica o per i trofei in bacheca ma piuttosto per quel loro modo, unico ed assolutamente “caprino”, di essere.

Gli ultimi Articoli

Seguici su Facebook

Iscriviti al Canale YouTube

Vuoi fare pubblicità sul nostro sito?

Diventa partner e visita la nostra pagina pubblicitaria
0
Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento!x
()
x