James Pallotta, tra solitudine e sorrisi: “Su di noi, nemmeno una nuvola!”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Il tycoon americano non è mai entrato nel cuore dei supporters giallorossi, per la sua lontananza dalla Capitale e dalla squadra e per le sue dichiarazioni non sempre felicissime.

Crisi nera per il bostoniano James Pallotta. L’allenatore non arriva, e spuntano le ipotesi: Totti chiama Gattuso e tiene in pre-allarme Cecchi Paone, Baldini pensa alle ciabatte De Fonseca ma intanto sonda il sensitivo Solange. Nel mentre, per Juan Jesus allenamento intensivo con tutti i capitoli di Fifa dal 1995, che lo porta a rifiutare qualsiasi altra destinazione per poter completare l’opera.

Crisi Capitale

A Roma c’è crisi, è un dato di fatto. Il discusso addio di De Rossi, Dzeko forse vicino all’Inter, l’articolo sulle “talpe” di Repubblica. Poi il vero dilemma, al momento ancora irrisolto: no, non l’allenatore (ci arriveremo a quello), ma la solitudine che attanaglia il cuore di fanciullino (come lo intendeva il grande Giovanni Pascoli) di James Pallotta. Sì, il presidente è solo: nessuno che gli dà una carezza, che gli fa un apprezzamento, nessuno che gli regala un mattoncino Lego per lo stadio. “Questo cuore disperato è delicato” cantava Zucchero, e anche Pallotta lo è: sofferente, atterrito, che disegna con un bastoncino piccoli cerchi nei campetti di Trigoria.

I dolori del giovane Jimmy

Considerate che, oltre all’allenatore, all’A.S. Roma al momento mancano anche altalena e scivolo per il fanciullino James. “Ti senti solo con la tua libertà” lo si sente cantare come un passero solitario, secondo un’altra testimonianza di Ed Lippie. Si è arrivati così a quello che sembra una sorta di pessimismo cosmico leopardiano. Pallotta è sensibile, è un presidente poeta: dentro di lui alberga l’animo di bimbo sognatore, non di un freddo e cinico uomo di’affari, di un imprenditore spietato come molti lo dipingono, a torto.
E intanto James continua a smentire. Smentisce su tutto: su De Rossi, sugli allenatori, smentisce pure sulla sua passione per Britney Spears. Soprattutto, smentisce la delicata situazione che attanaglia la Roma: “Su di noi nemmeno una nuvola!” e ovviamente lo dice cantando

pallotta presidente roma

Maglie da calcio a poco prezzo

Roma regno del caos

Insomma, la menzogna per acquietare gli animi dei tifosi, sempre più turbati, sempre più arrabbiati da una confusione che non trova risoluzione. E allora che fare? Totti, anche lui al centro del ciclone, da neo dirigente cerca di darsi da fare e chiama anche solo per lanciare delle ipotesi di lavoro per la panchina romanista. La prima chiamata arriva per un altro grande disprezzato del calcio: Gennaro “Rino” Gattuso. Il pupone spinge per una sua convocazione a Trigoria, che però non trova molto consenso tra i tifosi. Allora che fa? Meglio chiamare uno più esperto, un professorone di stirpe: allora ecco che spunta fuori il nome di Alessandro Cecchi Paone. Che però si trova in Egitto con la sua “Macchina del Tempo” e non è disponibile.

Ci prova anche Franco Baldini

Come Totti, non se la passa bene neanche Franco Baldini. Frainteso dagli ambienti giallorossi che gli attribuiscono l’idea di Fonseca come prossimo allenatore giallorosso, ha dovuto subito chiarire: “Non ho detto Fonseca. Ho detto De Fonseca. A casa giro coi mocassini scamosciati, ma dopo un po’ mi fanno male i piedi. Io volevo solo cambiare le ciabatte!”. Nessuna soluzione, neanche dall’uomo di punta, e di ciabatta, della Roma. La panchina resta vuota e senza un nome. Davvero tempi bui.

Tempi cupi

Sì, sono tempi bui: non solo perché piove e fa freddo agli inizi di giugno, ma perché, da San Paolo in Brasile, pare che un “bruco” di nome Bruno Peres affermi di essere diventato ormai farfalla e adesso vorrebbe tornare, dato che è ancora una proprietà romanista. I tifosi tremano all’idea, ma anche qui, il fanciullino James smentisce ma sorride allo stesso tempo. Lui, il fanciullino solo che, con i suoi occhi da bambino, vuole ancora cogliere la meraviglia di un calcio che non esiste.

Giocatori di Lana Caprina

Giocatori di Lana Caprina

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social e cercane altri nelle varie sezioni del sito.

Giocatori di Lana Caprina

Giocatori di Lana Caprina

Lascia un Commento

Il Mondo Lana Caprina

I nostri articoli sono dedicati a coloro che trovano un momento di gloria senza mai essere stati dei numeri uno, a quelli che ci sono rimasti nel cuore non per la loro tecnica o per i trofei in bacheca ma piuttosto per quel loro modo, unico ed assolutamente “caprino”, di essere.

Gli ultimi Articoli

Seguici su Facebook

Iscriviti al Canale YouTube

Vuoi fare pubblicità sul nostro sito?

Diventa partner e visita la nostra pagina pubblicitaria